Posted on

Quando la famiglia si allarga con l’arrivo di un bebè c’è da pensare a rivedere tutte le proprie abitudini ed ad affrontare le nuove sfide che si presentano per vivere al meglio la gioia del momento. Una delle incombenze con cui si dovrà fare i conti quotidianamente per mesi è lo smaltimento dei pannolini sporchi. Per fortuna, oggi per quello ci sono i mangiapannolini, ma non sono tutti uguali e si dovrà essere in grado di poterli valutare sotto ogni aspetto funzionale per poter scegliere il modello più adatti, basandosi non soltanto sull’isolamento degli odori ma anche sui meccanismi di apertura e chiusura dei bidoncini che possono essere a mani libere o anche a pedale. Altri modelli richiedono il sollevamento manuale del coperchio e sono facili da aprire, ma possono diventare problematici se non si hanno le mani libere, ad esempio se si tiene il bimbo in braccio.

L’utilizzo di un mangiapannolini è, di base, semplice ed intuitivo. I più semplici da utilizzare funzionano allo stesso modo di una comune pattumiera, ma come dicevamo non sono la soluzione ottimale per isolare l’odore. Nei modelli con ricarica, invece, va inserito uno speciale rotolo di rivestimento da fissare al contenitore, costituito da singoli sacchetti autosigillanti, che una volta riempito va estratto e sostituito con una semplice operazione manuale. Così facendo, il pannolino verrà sigillato in una sorta di ‘caramella’ e non potrà più esalare all’esterno i suoi effluvi, un sistema molto più efficace e garantito dell’uso di un normale sacco della spazzatura.

La capacità del mangiapannolini è un altro aspetto da valutare. A seconda di quanto tiene può risultare più o meno utile e performante, ma la capienza lungi dall’essere un valore assoluto va calibrata in base al consumo di pannolini e alla loro misura. Un mangiapannolini di grossa capienza può servire in presenza di più neonati o di casi di consumo massivo, inoltre può presentare il vantaggio di dover essere svuotato più di rado, ma far ‘stagionare’ troppo i pannolini non è una buona idea. Per indovinare la giusta taglia in base ai ritmi imposti dal cambio pannolini si possono paragonare le migliori offerte di mercato sul sito www.mangiapannolino.it.